The shape of water: elogio della diversità

Elogio della diversità The Shape of Water è un film meravigliosamente disarmante. L'ho guardato ieri e, nella sua semplicità, con personaggi che potrebbero sembrare senza dignità né spessore sociale. La ragazza delle pulizie Elisa Esposito si innamora di una creatura marina quasi mitologica, per metà umana e per metà pesce o anfibio, che dir si … Continua a leggere The shape of water: elogio della diversità

Annunci

la terra di mezzo

I trent’anni sono la terra di mezzo. Ci sono i tuoi coetanei, che hanno già figliato allegramente, e quelli che invece stanno ancora all’università. Ci sono gli uomini d’affari e i sognatori, gli eterni bambini e chi è già cresciuto. In men che non si dica ti ritrovi a pensare a case, mobili e lavoro … Continua a leggere la terra di mezzo

To beloved ones

Sono passati 520 lunghissimi giorni. Cinquecentoventi, praticamente un anno e mezzo quasi. Mentre la mia vita passava da una deriva a un nuovo inizio, la tua passava. Cosa vorrei dirti? Beh inizio dicendo che, nel bruttissimo giorno in cui ti ho dato l'estremo saluto, in cui mi hai parlato di Positano, mi pare, in un … Continua a leggere To beloved ones

Gli stereotipi curvy

Oggi ho deciso di venire al lavoro così conciata come la Saylor Moon dei tempi migliori.. con calze a pois e parigine nere. Il mio stile asseconda il mood del giorno: se sono triste, scazzata o annoiata, metto qualcosa che risollevi il mio umore, come oggi. I miei prosciutti sono ben contenti di essere esposti … Continua a leggere Gli stereotipi curvy

Peter Pan e la Piccola Fiammiferaia

Mi sono imbattuta l'altra sera nel film "L'ultimo bacio" dei fratelli Muccino. Un film che conosco a memoria e che amo, per quanto sia dissacrante e così banale nella sua semplicità. Essenzialmente parla del sogno metropolitano di una coppia: lei, in attesa di suo figlio, che compra cullette e costruisce responsabilità mentre lui si fa … Continua a leggere Peter Pan e la Piccola Fiammiferaia

Il vecchio e il nuovo

Spulciando una vecchia penna USB, chissà da quanti anni rimasta nel mio portaspiccioli, ho trovato una creazione del 2010, risalente a quanto ero una ragazzina con la testa piena di sogni, intrappolata in un corpo appesantito dal non amore per me stessa. Mi stupisce vedere come comunque riuscivo a sognare, a volare con la mente, … Continua a leggere Il vecchio e il nuovo